Blog

HomeAggiornamenti NormativiI tuoi menù e listini: perfetti strumenti di marketing

I tuoi menù e listini: perfetti strumenti di marketing

Abbiamo visto nelle puntate precedenti come gestire i tuoi listini e menù dal punto di vista delle norme commerciali, ed in sicurezza per quanto riguarda le informazioni sugli alimenti.

E’possibile coniugare queste indicazioni con la tua politica commerciale? Come gestire anche gli aspetti di marketing?

Puoi farlo facilmente, non c’è contrasto anzi, la corretta impostazione dei prezzi e delle informazioni al consumatore è già una leva di marketing importante. Il rispetto del consumatore è prioritario ed è fondamentale valorizzare questo aspetto. E’la base per poter comunicare il valore della tua professionalità e l’autorevolezza della tua proposta.

Non c’è contrapposizione quindi ma è necessario integrare queste informazioni nella grafica scelta per le tue pagine senza che si appesantiscano inutilmente, o che divengano preminenti, piuttosto facendo da contorno al messaggio principale.

Idealmente il tuo menù o listino dovrebbe utilizzare grafiche semplici, dal significato immediato, con colori più o meno vivaci ma non sgargianti, con immagini di qualità, mai banali, che trasmettano immediatamente l’atmosfera ed il look del tuo locale.

Dovresti scegliere dei caratteri con font non troppo elaborati, di facile lettura e di dimensione tale da non dover “inforcare” gli occhiali. Soprattutto per la clientela più matura, che è poi quella che ha maggior disponibilità economica.

Affidati sempre all’aiuto di un grafico competente, che abbia il dominio degli strumenti necessari e che comprenda a fondo le esigenze della ristorazione. Comprese le specifiche dettate dalle norme commerciali e dell’informativa sugli alimenti. Solo così avrai ragionevole certezza di elaborare dei documenti a norma.

Per quanto riguarda la scelta delle immagini, ricordati che queste hanno un impatto straordinario sulla clientela. Non utilizzare immagini banali o scontate, ma riflett: vale veramente la pena di investire un po’ di tempo e di denaro per commissionare degli scatti ad un professionista.

Perché c’è un enorme differenza tra un menù generico ed uno che rappresenta la tua vera realtà, con le giuste inquadrature, con alcuni scatti che riprendono il tuo ambiente rendendolo vivo e reale. Che rappresentano il tuo fare, la preparazione dei tuoi piatti esclusivi, il viso dei tuoi collaboratori, le tue mani all’opera. Solo così il tuo locale trasmetterà i suoi valori.

In poche righe dovrai raccontare la storia e i punti di forza del tuo mondo e della tua offerta. Ricordati che il cliente medio non dedica molto tempo alla lettura e vuole cogliere la proposta immediatamente. Quando lo consulti devi rimanere colpito, invogliato, affascinato, senza perderti o consfonderti.

Il tuo obiettivo è creare interesse sui piatti che ti distinguono e che ti portano il maggior valore aggiunto, sia dal punto di vista del margine economico che del contenuto della tua proposta. Ed anche dell’impronta che distingue il tuo locale dagli altri, che lo rende unico e desiderabile.

Ricorda inoltre che un menù o un listino troppo fitto di informazioni non serve a granchè. Non invita a scegliere, rende indistinti tutti i piatti, li impoverisce ed alla fine il cliente si focalizza più sul prezzo che sulla qualità dell’offerta.

Come abbiamo già ricordato l’uso delle immagini deve essere coerente dall’inizio alla fine, con uno stile inconfondibile, non un copia incolla: devi trasmettere emozioni, evocare ambienti e profumi, situazioni piacevoli e conviviali.

Puoi giocare molto sullo stile, sull’evocazione di atmosfere. Questi aspetti possono già distinguerti dalla concorrenza. Ad esempio, se il tuo locale è una pizzeria, differenziati dai soliti schemi già visti. Non fare la solita lista di pizze, rappresentale in modo alternativo, magari seguendo schemi di altri settori della ristorazione. Ad esempio, proponiti come un ristorante e non come una pizzeria. Proponi immagini diverse da quelle consuetudinarie, ed abbinamenti con altri piatti o bevande esclusive.

Quando proponi il tuo listino o il tuo menù devi trasmettere l’identità del tuo locale.

Non puntare sul prezzo, nel senso che non deve essere la prima cosa che colpisce il tuo cliente. Quando proponi il tuo listino o il tuo menù devi trasmettere l’identità del tuo locale. Chi si siede a tavola acquista un’esperienza, non un prodotto. Non svilire mai la tua proposta. Indipendentemente dalla politica di prezzo che vuoi seguire.

Sii coerente con la tua attività: una paninoteca deve essere attendibile nella proposta e nella presentazione del menù. Il che non vuol dire che debba essere scontata o rispondere a clichè classici. Chi entra nel locale, o vede il istino in vetrina, vuole un messaggio semplice e non ambiguo, originale non pretestuoso.

Valorizza al massimo le scelte degli ingredienti: punta sulla qualità dei tuoi componenti o delle tue preparazioni. Ed anche sulla professionalità di chi sta in cucina o dietro il banco. Non proporre mai ciò che il tuo personale non riesce a gestire.

Infine, il materiale e la struttura del menù: ricerca sempre un supporto coerente con la tua immagine. Se vuoi esser country, non utilizzare plastica. Se vuoi essere old style non abbinare tecnologia. E coniuga il menù con il tuo servizio al tavolo: se servi nei taglieri non utilizzare immagini con vassoi freddi ed anonimi. Sembra una banalità, ma accade più spesso di quello che si pensa.

Ricorda inoltre di predisporre uno strumento flessibile. Un menù a fogli mobili od un listino a più pagine consentono di mutare la tua offerta e di proporre diversi menù del giorno o alternative per occasioni particolari. Cura molto i particolari ed in questo caso non cambiare troppo bruscamente lo stile quando aggiorni le nuove pagine.

Per i tuoi piatti, proponi sempre una descrizione accattivante, ma che non suoni troppo pretenziosa, altrimenti non sarai credibile. Pianifica una strategia di prezzi, che sia coerente nell’interezza del menù. E utilizza lo strumento dei pacchetti o delle offerte per promuovere ciò che ti caratterizza o che ti assicura un margine migliore. Spingi l’integrazione delle portate con elementi aggiuntivi che aumentano lo scontrino medio. Promuovi pacchetti speciali che fidelizzino il cliente, con promozioni su serate, eventi o piatti particolari su ordinazione.

Comunque sia, ogni menù, ogni listino è un mondo da descrivere con infinite sfumature. Se vuoi seguirci in questa avventura puoi approfittare delle nostre proposte, basta un click:

https://www.centauris.it/product/normativa-menu-check-up/

https://www.centauris.it/product/check-up-listino-prezzi-regole-alimentari/

… e inizia il viaggio!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo

Lascia un Commento