Blog

HomeNutrizioneLa cucina dell’ Emilia Romagna

La cucina dell' Emilia Romagna

La cucina regionale Italiana: L’Emilia Romagna

La regione comprende due diverse cucine: quella emiliana e quella romagnola. La prima, che ricomprende tradizionalmente quella bolognese, è basata su solide tradizione agricole e poi nel 600 con l’opulenza e fasto di una delle regioni più ricche d’Italia. Piatti tipici le tagliatelle, il ragù alla bolognese, le lasagne al forno, i tortellini, poi il parmigiano reggiano, il provolone, il cotechino, lo zampone, la mortadella, il salame cotto, carni di maiale e stracotti al vino.
La cucina romagnola ha il suo  massimo interprete nell’ Artusi, anche se il suo ricettario non va confuso con la vera cucina romagnola in quanto di ispirazione francesizzante. Anch’essa espressione contadina, la cucina romagnola vanta tra i suoi piatti i passatelli, i cappelletti, i garganelli, poi il castrato, i ciccioli di maiale, il pollo arrosto, la piadina, per poi ricevere influenze dalle zone costiere con piatti a base di pesce con il brodetto, il pesce in graticola, gli spaghetti alle vongole. Per i dolci i bomboloni, le sfrappole, le fave dei morti, la zuppa inglese.

Partecipa con una tua ricetta o un tuo commento!

Puoi contribuire a creare ed aggiornare questa sezione dedicata alla cucina regionale: invia una tua ricetta, un tuo commento o una tua esperienza. Costruisci insieme a noi un repertorio dedicato e invita i tuoi amici a fare altrettanto.

Utilizza l’apposito spazio in fondo alla pagina. Grazie!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo

Lascia un Commento