Blog

HomeNutrizioneLa Tradizione della Cucina Italiana

La Tradizione della Cucina Italiana

Dieta Mediterranea, ma non solo!

La tradizione alimentare italiana poggia le sue fondamenta sulla dieta Mediterranea e sulla sua integrazione con le culture alimentari nordiche che hanno influenzato prevalentemente le regioni del nord della penisola.

La stessa storia dello stato Italiano è un processo graduale di integrazione tra le diverse culture e tradizioni regionali, tra popolazioni autoctone con usi e consuetudini spesso lontane, e contaminate nelle diverse epoche da invasioni di varie civiltà: orientali, nordiche, continentali, francesi, austriache, bizantine, arabe e con legami che spesso si riallacciano a usi e costumi lontani.

L’evoluzione del ‘900: la cucina Italiana si diffonde con un nuovo modello

Solo nel 1900 si è assistito a una vera e propria industrializzazione e integrazione a livello nazionale che hanno reso possibile un’omogeinizzazione della cucina italiana.

Con la nascita dell’industria alimentare negli ani ’50 le varie specialità regionali hanno conosciuto una diffusione capillare e si sono affermate creando un’ amalgama di tradizioni e specialità locali in una nuova identità.

Allo stesso tempo la nuova corsa del boom economico ha reso possibile un graduale affermarsi di scuole di cucina prestigiose e di testi autorevoli sulla cucina Italiana: per citarne un paio Il Cucchiaio di Argento e la Guida Enogastronomica d’ Italia del Touring Club Italiano, quasi a superamento dell’ intramontabile Artusi di ispirazione francofona.

La ricchezza delle tradizioni regionali ha visto un nuovo rifiorire con l’apertura dei mercati europei e con la politica di promozione delle produzioni locali di qualità, attuata sia in ambito nazionale che UE.

La grande variabilità orografica, l’alternarsi di regioni affacciate sul mare, contornate dai rilievi, i freddi climi del nord, le calde regioni del sud, le pianure assolate rispetto ai dolci rilievi collinari o le aspre catene montuose, tutte queste variabili rendono ogni territorio un contesto unico, con prodotti e colture distintive.

Se da un lato l’estrema variabilità non ha consentito lo sviluppo di un sistema agroalimentare vero e proprio su larga scala, proprio le differenze hanno garantito produzioni di eccellenza con caratteristiche nutrizionali ed organolettiche di spicco.

Possiamo quindi riassumere per ogni area geografica, sostanzialmente per ogni regione, le principali caratteristiche orografiche e culturali ed i legami tra territorio e prodotti.

Sono infiniti i piatti tipici e le varianti di ricette che si possono ricordare.

Per ogni regione abbiamo creato una pagina dedicata: vi invitiamo a partecipare per arricchire la pagina della vostra regione con informazioni, ricette, segnalazioni sulla sua cucina tipica e sulle sue tradizioni alimentari.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo

Lascia un Commento